Benvenuti PDF Stampa E-mail
Scritto da Amministrazione   
Mercoledì 06 Ottobre 2010 00:00

 


COMUNE DI ORVINIO

C.A.P. 02035 PROVINCIA DI RIETI Tel. 0765/92007

c.c.p. 15020027 Cod. Fisc. e P.IVA 00109530576 Fax 0765/9430885

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Via Nuova n. 10

 

 

 


AVVISO DI ASTA PUBBLICA

PER LA VENDITA DI IMMOBILI COMUNALI

IL COMUNE DI ORVINIO

in esecuzione della determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico del Comune di Orvinio n. 41 del 14/10/2017

RENDE NOTO che il giorno 15/11/2017 alle ore 10,30 presso la sala consiliare del Comune di Orvinio sito in Orvinio Via Nuova n. 10, avrà luogo un’asta pubblica per la vendita dei seguenti immobili di proprietà comunale secondo il valore di stima posto a base d’asta:

in Orvinio, via Vincenzo Manenti censito nel Catasto Fabbricati del Comune di Orvinio al foglio n. 10, mappale 337, - subalterno 1 per l’importo a base d’asta €. 11.500,00.

in Orvinio Località San Giacomo censito nel Catasto Fabbricati del Comune di Orvinio al foglio n. 10 particella n. , per l’importo a base d’asta €.

I predetti immobili sono stati inseriti nel programma alienazioni di beni immobili facenti parte del patrimonio comunale, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 7 del 23 marzo 2017.

Articolo 1 Normativa di riferimento

La disciplina normativa di riferimento è costituita da: ― Regio Decreto 23 maggio 1924, n. 827 s.m.i. «Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato», da ora in avanti denominato per brevità "Regolamento di contabilità"; ― Regolamento per l’alienazione e valorizzazione degli immobili disponibili del patrimonio del Comune di Orvinio;

Articolo 2 Descrizione dei lotti e precisazioni

2.1 – Descrizione dei lotti

LOTTO 1 Comune di Orvinio, via Vincenzo Manenti - Trattasi di una struttura accatastata ad uso Rimesse C/6 per arti e mestieri, composto da due locali per uno di mq 25,00 e uno di mq 5,00 superficie netta totale pari a mq 30,00.

Detta unità immobiliare risulta censita al N.C.E.U. dello stesso comune al Foglio 10 part.lla 337 sub 1 categoria C/6 classe 4, consistenza mq 30,00, Rendita Catastale € 14,56.

Prezzo a base d’asta: € 11.500,00 a corpo.

LOTTO 2 Comune di Orvinio, Trattasi di una struttura accatastata in Categoria C/6, Classe 9, composta da un locale di mq 49,00;

Detta unità immobiliare risulta censita al N.C.E.U. dello stesso comune al Foglio 10 particella 706 Categoria C/6, Classe 9, consistenza 49,00 mq e rendita €. 58,20;

Prezzo a base d’asta: € 25.000,00 a corpo.

2.2 – Precisazioni

Gli immobili sopra descritti sono venduti a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, con i relativi pesi e oneri, accessioni e pertinenze, diritti, servitù attive e passive, apparenti e non apparenti, continue e discontinue, anche se non indicati nella descrizione.

Lo stato degli immobili sarà quello risultante alla data di consegna dello stesso, senza che possano essere fatte eccezioni o riserve.

L’alienazione disposta con questo bando viene effettuata ai sensi dell’articolo 1488 del Codice Civile.

I valori sono stati determinati al solo scopo della formazione dei prezzi a base d’asta, restando l’amministrazione alienante sollevata dal fornire garanzia su ogni possibilità di utilizzo e sul futuro valore dell’immobile ceduto.

Il Comune di Orvinio venditore garantisce la piena proprietà, la legittima provenienza, nonché la libertà da privilegi, ipoteche e trascrizioni pregiudizievoli e resta esonerato dal fornire la relativa documentazione.

Sono a carico degli aggiudicatari le spese sostenute o da sostenere per l’espletamento dell’asta pubblica, calcolate in misura forfettaria in € 500,00 che i concorrenti aggiudicatari dovranno rimborsare al Comune pro-quota, calcolata in rapporto al valore base del lotto aggiudicato, all’atto del versamento del saldo del valore dell’unità immobiliare. Sono inoltre a carico degli aggiudicatari tutte le spese, le imposte e le tasse inerenti il trasferimento della proprietà, nessuna esclusa, vigenti al momento della stipula dell’atto di compravendita.

Non vi sarà luogo ad azione per lesione, né aumento o diminuzione di prezzo, per qualunque materiale errore nella descrizione del bene posto in vendita o nella determinazione del prezzo d’asta, nell’indicazione della superficie, dei confini, dei numeri di mappa e coerenze, sebbene eccedente la tolleranza stabilita dalla legge, dovendosi intendere come espressamente dichiarato dal concorrente di ben conoscere il bene nel suo valore e in tutte le sue parti.

Articolo 3 Soggetti ammessi alla gara

Sono ammessi a partecipare alla gara tutti i soggetti che non incorrono nelle incapacità previste dall’articolo 32–quater del codice penale.

Fermo il disposto del precedente comma, l’amministrazione comunale ha piena e insindacabile facoltà di escludere dall'asta qualsiasi concorrente senza che l'escluso possa reclamare indennità di sorta, né pretendere che gli siano rese note le ragioni dell'esclusione.

Articolo 4 Criterio di aggiudicazione

L'asta in oggetto sarà aggiudicata con il sistema delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo a base d’asta di cui all’articolo 8 del Regolamento per l’alienazione e valorizzazione degli immobili disponibili del patrimonio del Comune di Orvinio, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 7 del 23 marzo 2017 (pubblicata sul sito Internet www.comune.orvinio.ri.it.)

Le offerte non potranno essere inferiori al prezzo base indicato nel presente avviso.

Non sono ammesse offerte parziali, indeterminate o condizionate.

Si procederà alla vendita alle seguenti condizioni: 1. è ammessa l’offerta congiunta da parte di più soggetti che sono comunque solidalmente obbligati nei confronti dell’amministrazione. In caso di aggiudicazione, qualora non indicato diversamente dagli stessi prima della stipulazione dell’atto notarile, l’alienazione avverrà in modo indiviso nei confronti degli offerenti; 2. sono ammesse offerte per procura, che dovrà essere formata per atto pubblico o scrittura privata autenticata. L’offerta, l’aggiudicazione e il contratto si intenderanno, in questo caso, fatte dalla persona mandante, rappresentata dal mandatario e qualora presentate in nome di più persone, queste si intendono solidalmente obbligate.

3. sono ammesse le offerte per persona da nominare. L’offerente per persona da nominare deve formalizzare la nomina mediante comunicazione scritta e controfirmata per accettazione dal terzo, entro 15 giorni dall’aggiudicazione in sede di asta. Unitamente a detta comunicazione il terzo nominato deve presentare tutta la comunicazione richiesta dall’avviso d’asta per gli offerenti, cauzione compresa. L’offerente in sede d’asta e il terzo nominato restano, comunque, solidalmente obbligati sino alla formale aggiudicazione del lotto a favore del terzo nominato.

L’amministrazione comunale si riserva la facoltà di non dare luogo alla gara o di prorogare la data senza che i concorrenti possano pretendere nulla al riguardo.

L’aggiudicatario, al momento stesso dell’aggiudicazione, rimane vincolato alla scrupolosa osservanza dei termini e delle condizioni di cui al presente avviso d’asta; in particolare, nel caso in cui l’aggiudicatario dichiari di voler recedere anche per fondati motivi dall’acquisto o non si presenti per la stipula del contratto, ovvero venga accertata l’assenza dei requisiti di partecipazione richiesti dal bando, l’amministrazione incasserà il deposito a titolo di penale, salvo il risarcimento di maggiori danni che dovessero derivare dalla verificata inadempienza. In tale caso, l’amministrazione avrà la facoltà di aggiudicare l’asta al migliore offerente che segue in graduatoria.

Il Comune di Orvinio rimane impegnato solo dopo la stipula del contratto di compravendita e, pertanto, l’amministrazione potrà, fino a quel momento e per esigenze di interesse pubblico, recedere dalle operazioni di vendita, con comunicazione all’aggiudicatario a mezzo raccomandata e restituzione, entro 30 giorni dalla comunicazione, del deposito cauzionale senza interessi ed escluso ogni altro risarcimento e indennizzo.

Articolo 5 Deposito cauzionale — Caparra confirmatoria

Per essere ammessi all’asta pubblica gli interessati devono costituire, prima della presentazione dell’offerta, un deposito a titolo cauzionale, pari al 5% [cinque percento] dell’importo a base d’asta del lotto. Tale deposito dovrà essere effettuato mediante assegno circolare o bonifico bancario presso la Tesoreria dell’Ente –Intesa Sanpaolo S.p.a. (coordinate bancarie IBAN: IT82 Y030 6914 6011 0000 0046 014).

Il deposito cauzionale costituisce, per l’aggiudicatario, anticipo del prezzo dovuto e costituirà, ai sensi dell'art. 1385 c.c., caparra confirmatoria. La somma versata a titolo di deposito cauzionale verrà comunque introitata dal Comune in caso di inadempimento dell'aggiudicatario ovvero qualora lo stesso non si presenti alla stipula dell'atto di compravendita dell’immobile nel giorno fissato.

La cauzione sarà sollecitamente svincolata per i concorrenti non aggiudicatari.

Articolo 6 Aggiudicazione dell'asta

L'aggiudicazione verrà effettuata a favore dell'offerta più vantaggiosa e sarà definitiva ad unico incanto — senza cioè che possano essere fatte offerte in aumento — ai sensi dell'articolo 65 — comma 1, n. 9 — del «Regolamento di contabilità».

Non sono previste fasi di rilancio. Qualora però venissero presentate due o più offerte uguali, si darà la possibilità del rilancio ai soli soggetti che abbiano presentato le offerte equivalenti, se presenti alla seduta, oppure si procederà all’aggiudicazione tramite sorteggio quando non siano presenti tutti i soggetti o non intendano rilanciare sull’offerta ovvero in caso di ulteriore parità delle offerte.

Si procederà all’aggiudicazione quand’anche sia presente un solo offerente, la cui offerta sia comunque superiore rispetto al prezzo a base di gara.

Articolo 7 Termini e modalità per la presentazione delle offerte

I soggetti interessati possono partecipare all’asta facendo pervenire al Comune di Orvinio — Via Nuova n. 10 — 02037 Orvinio (RI) — a mezzo posta [raccomandata, assicurata o posta celere] o corriere privato, con esclusione della consegna a mano, busta chiusa controfirmata sui lembi di chiusura, entro le ore 14,00 del giorno 14 novembre 2017. PER OGNI LOTTO DOVRA’ ESSERE PRESENTATA UNA SINGOLA BUSTA CONTENENTE LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA.

Le offerte che dovessero pervenire oltre il suddetto termine, anche se sostitutive di precedenti offerte pervenute in tempo utile, saranno escluse dall’asta.

Il recapito della busta rimane a esclusivo rischio del mittente, per cui l’amministrazione aggiudicatrice non assume responsabilità alcuna qualora per qualsiasi motivo la busta medesima non venga recapitata in tempo utile.

Il plico predetto — contenente la documentazione amministrativa e l'offerta economica — deve essere chiuso, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura e riportare in modo chiaro e ben leggibile il nominativo del mittente e la seguente dicitura: - Asta pubblica del giorno 15 novembre 2017 -. Il plico predetto deve contenere i seguenti documenti:

A). domanda di partecipazione all’asta [per ottimizzare la procedura il concorrente deve utilizzare il modello di domanda — allegato “A” — predisposto dall'Ufficio

B). dichiarazione sostitutiva, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 s.m.i., in carta libera, con sottoscrizione del titolare o di un legale rappresentante, accompagnata da copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore, resa sotto la personale responsabilità del dichiarante, attestante quanto segue [per ottimizzare la procedura il concorrente deve utilizzare il modello di dichiarazione — allegato “B”

1. di avere preso visione dell’avviso d’asta, delle condizioni di pagamento [da effettuarsi in unica soluzione ed inderogabilmente entro la data indicata nell’articolo 10], dei termini per la stipula del contratto e delle prescrizioni urbanistiche riguardanti l’immobile e di accettarli incondizionatamente e integralmente senza riserva alcuna; 2. di avere piena conoscenza dello stato di fatto e di diritto in cui si trova l’immobile;

PER PERSONE FISICHE 1. di essere pienamente capace di contrarre con la pubblica amministrazione e che non esistono a proprio carico condanne penali che comportino la perdita o la sospensione di tale capacità ovvero sentenze dichiarative di interdizione, inabilitazione o fallimento e che non sono in corso a proprio carico i relativi procedimenti;

2. l'assenza di procedimenti pendenti per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 s.m.i.;

3. che non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno alla Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale ovvero sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva CE 2004/18;

PER LE IMPRESE [PERSONE GIURIDICHE]

1. l’iscrizione al registro imprese tenuto dalla C.C.I.A.A. L’attestazione del possesso del requisito dovrà indicare: — il numero d’iscrizione al Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A., la sede della C.C.I.A.A., la descrizione dell’attività risultante dal registro; in alternativa il numero di iscrizione ad analogo registro di altro Stato membro U.E; nel caso il numero di iscrizione all’Albo Nazionale degli enti cooperativi: la data di iscrizione, la forma giuridica, la durata della ditta/data termine; — i dati identificativi [anagrafici e di residenza] relativi a tutti i soggetti in possesso della legale rappresentanza [soci, amministratori] e dei direttori tecnici dell’impresa concorrente al momento della presentazione dell’offerta ed i dati relativi agli stessi soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara;

2. che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di amministrazione controllata o di concordato preventivo o nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;

3. l'assenza di procedimenti pendenti per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 s.m.i;

4. che non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno alla Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale ovvero sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva CE 2004/18;

5. che nei confronti dell’impresa non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’articolo 9 — comma 2, lettera c) — del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione. Le dichiarazioni di cui ai precedenti punti 3, 4 e 5 dovranno essere rese nei confronti di: titolare e direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; socio e direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo; soci accomandatari e direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; amministratori muniti di poteri di rappresentanza e direttore tecnico se si tratta di altro tipo di società. L’amministrazione comunale procederà alla verifica, in capo all’aggiudicatario, dei requisiti dichiarati; C. caparra confirmatoria pari al 5% [cinque percento] del prezzo base del lotto oggetto dell’offerta, costituita come previsto all’articolo 5. Ai non aggiudicatari la somma verrà restituita dopo l’aggiudicazione definitiva. La mancata allegazione della documentazione comprovante la costituzione della cauzione comporterà l’esclusione dalla gara;

D). eventuale procura, rilasciata per atto pubblico o scrittura privata autenticata [in originale o copia autentica] nel caso in cui il concorrente partecipi alla gara a mezzo mandatario;

E). offerta economica, redatta in lingua italiana e compilata utilizzando lo schema di «Modulo offerta» — allegato “C” — predisposto dall'Ufficio..

L’offerta, sulla quale dovrà essere apposta marca da bollo da € 16,00, deve essere sottoscritta, per esteso e con firma leggibile, su ogni foglio dal concorrente ovvero dal legale rappresentante della società o consorzio o mandatario in caso di riunione di imprese; in caso di associazioni di imprese e/o consorzi non ancora formalmente costituiti, l'offerta deve essere sottoscritta dai titolari o legali rappresentanti di tutte le imprese che costituiranno il raggruppamento e/o consorzio. In caso di offerta congiunta fra più soggetti, l’offerta deve riportare tutti i nominativi ed essere firmata da ognuno di essi.

L’offerta non può presentare correzioni se non espressamente confermate e sottoscritte.

Qualora vi sia discordanza nell'offerta economica tra i valori in cifre e quelle in lettere, prevale il valore indicato in lettere.

La mancata osservanza delle disposizioni precedenti comporterà l’esclusione dalla gara.

Articolo 8 Modalità di apertura delle offerte

L’apertura del plico contenente la documentazione amministrativa e l’offerta sarà effettuata — in seduta pubblica — alle ore 10,00 del giorno 15 novembre 2017, presso una sala del Comune di Orvinio, Palazzo Municipale, via Nuova n. 10.

Si precisa che:

1. non si darà corso al plico: a). che non risulti pervenuto con le modalità di presentazione dell’offerta di cui sopra ed entro il termine fissato nel bando di gara;

b). sul quale non sia apposta l’indicazione dell’asta;

c). che non sia sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura;

2. la mancata osservanza anche di una sola delle condizioni e prescrizioni su riportate o la mancata presentazione anche di uno solo dei documenti richiesti, comporterà l'esclusione del concorrente dalla gara.

 

Non sono da ritenere cause di esclusione le mere irregolarità formali qualora siano assolutamente inidonee a influire sulla conoscenza dello stato dei fatti da parte dell’amministrazione alienante e che, comunque, non possano far insorgere dubbi sulla paternità, veridicità e consistenza dell’offerta.

A fronte di irregolarità formali il responsabile del procedimento — a mente dell’articolo 6 della legge 7 agosto 1990, n. 241 s.m.i. — inviterà il concorrente a regolarizzare la propria offerta, sempreché la presentazione di nuova documentazione non turbi la par condicio tra i concorrenti o non determini una modificazione del contenuto della documentazione presentata.

Articolo 9 Modalità di svolgimento dell’asta

La gara sarà presieduta dal Responsabile del Servizio Tecnico e avrà inizio nella data e nell’ora stabilita, anche se nessuno dei concorrenti fosse presente nella sala di gara.

Si perverrà all’aggiudicazione secondo la seguente procedura:

a) nella seduta pubblica del giorno 15 Novembre 2017, alle ore 10,00 il Presidente procederà, previa verifica della integrità e della regolare consegna dei plichi nei tempi e con le modalità indicate nel presente bando di gara, all’apertura delle buste, alla verifica della completezza della documentazione e alla lettura dell’offerta presentata. I concorrenti che risulteranno non aver presentato tutta la documentazione richiesta saranno esclusi dalla gara;

b) sulla base delle cifre offerte, il Presidente provvederà a stilare una graduatoria; l’offerta più vantaggiosa si aggiudicherà il lotto.

Dell’aggiudicazione dell’asta sarà data comunicazione mediante pubblicazione sul sito internet del Comune.

Il verbale d’asta ha valore provvisorio, essendo subordinata la stipula dell’atto di alienazione al provvedimento di aggiudicazione definitiva da parte dell’ente, previa verifica dei requisiti di partecipazione da comprovare a cura dell’aggiudicatario.

Articolo 10 Pagamento del prezzo e stipula dell’atto di compravendita

Il pagamento a saldo del prezzo di vendita, oltre al rimborso delle spese di asta indicate all’articolo 2, dovrà essere effettuato prima del rogito dell’atto di compravendita [il verbale d’asta non costituisce titolo per il trasferimento della proprietà], da stipularsi entro il termine di 60 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione.

Nel caso in cui l’aggiudicatario non dovesse versare il saldo del prezzo entro il termine stabilito, l’ente venditore tratterrà — a titolo di risarcimento danni e rimborso spese — il deposito cauzionale versato.

L'atto di vendita verrà rogato dal Segretario Comunale o da notaio scelto dall’aggiudicatario; nella prima ipotesi l'acquirente è tenuto a versare al Comune gli importi relativi alle imposte di registro, ipotecarie, catastali, ai costi per il rilascio dei certificati di destinazione urbanistica, nonché ai diritti di segreteria e di rogito, prima della stipula del contratto.

Articolo 11 Consultazione della documentazione e informazione

I documenti dell’asta, necessari per produrre l’offerta, sono consultabili e possono essere ritirati presso il Comune di Orvinio — Via Nuova n. 10, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 dal martedì al giovedì.

Informazioni in merito ai documenti dell’asta possono essere richieste telefonicamente al Responsabile del Servizio Tecnico del Comune di Orvinio geom. Alessio Menenti al recapito telefonico 076592007.

Gli interessati possono visitare gli immobili previo appuntamento.

Articolo 12 Responsabile del procedimento

Responsabile del procedimento è il geom. Alessio Menenti.

Articolo 13 Riservatezza dei dati

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 s.m.i. «Codice in materia di protezione dei dati personali» si informa che: ― la richiesta di dati è finalizzata all’espletamento della procedura in oggetto; ― il conferimento dei dati ha natura obbligatoria; ― la conseguenza dell’eventuale rifiuto di ottemperare a quanto sopra consiste nella esclusione dalla partecipazione alla presente procedura concorsuale; ― i soggetti o le categorie di soggetti cui possono essere comunicati i dati sono: 1) il personale dell’ente implicato nel procedimento; 2) gli eventuali partecipanti alla procedura di gara; 3) ogni altro soggetto interessato ai sensi della legge 7 agosto 1990 n. 241; 4) altri soggetti del Comune; ― titolare del trattamento è il Comune, legalmente rappresentato dal Sindaco.

Orvinio lì, 14/10/2017

Il Responsabile del Servizio Tecnico

Geom. Alessio Menenti

ALLEGATO A

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’ASTA

Oggetto: Avviso di asta pubblica per la vendita di immobili comunali.

Il/La sottoscritto/a ________________________________________________________________ nato/a a ___________________________________________________ il ___________________ residente in _______________________________________________________ CAP _________ indirizzo ___________________________________________________________ n. __________ Codice fiscale ___________________________ [se in rappresentanza di impresa] in qualità di ________________________________________ dell’impresa ______________________________ con sede in ________________________________________________________ CAP _________ indirizzo ___________________________________________________________ n. __________ codice fiscale _________________________________ Partita IVA _________________________

CHIEDE

di partecipare all’asta pubblica indetta dal Comune di Orvinio con determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico n. 41 del 14/10/2017 per l’alienazione degli immobili comunali — lotto numero _____.

Per ogni comunicazione il sottoscritto elegge domicilio al seguente indirizzo:

Indirizzo __________________________________________________________ n. __________ Cap __________ Città __________________________________________________ Prov. _____ Recapito telefonico __________________

…………………………………., …..……………………..

[Luogo] [Data]

……………………………………

[Firma leggibile]

ALLEGATO B

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI

[DA COMPILARE DA PARTE DI CONCORRENTI PERSONE FISICHE]

Oggetto: Bando di asta pubblica per la vendita di immobili comunali.

Il/La sottoscritto/a ____________________________________________________________ nato/a a ___________________________________________________ il ___________________ residente in _______________________________________________________ CAP __________ indirizzo ___________________________________________________________ n. __________ Codice fiscale ___________________________

consapevole delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 s.m.i. «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa» per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate

DICHIARA

[CROCIARE LE DICHIARAZIONI DI INTERESSE]

 di avere preso visione dell’avviso d’asta, delle condizioni di pagamento da effettuarsi prima dell’atto di compravendita che dovrà essere stipulato entro 60 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione;

 di avere piena conoscenza dello stato di fatto e di diritto in cui si trova l’immobile;

 di essere pienamente capace di contrarre con la pubblica amministrazione e che non esistono a proprio carico condanne penali che comportino la perdita o la sospensione di tale capacità ovvero sentenze dichiarative di interdizione, inabilitazione o fallimento e che non sono in corso a proprio carico i relativi procedimenti;

 l'assenza di procedimenti pendenti per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 s.m.i.;

 che non è stata pronunciata nei suoi confronti sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno alla Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale ovvero sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva CE 2004/18;

…………………………………., …..……………………..

[Luogo] [Data]

……………………………………

[Firma leggibile]

Alla presente dichiarazione deve essere allegata copia di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.

Ai sensi dell'art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 s.m.i. «Norme penali» 1. Chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dal presente testo unico è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. 2. L’esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità equivale ad uso di atto falso. 3. Le dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli articoli 46 e 47 e le dichiarazioni rese per conto delle persone indicate nell’articolo 4, comma 2, sono considerate come fatte a pubblico ufficiale.

 

 

 

 

 

ALLEGATO B

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI

[DA COMPILARE DA PARTE DI CONCORRENTI PERSONE GIURIDICHE]

Oggetto: Bando di asta pubblica per la vendita di immobili comunali.

Il/La sottoscritto/a ____________________________________________________________ nato/a a ___________________________________________________ il ___________________ residente in _______________________________________________________ CAP _________ indirizzo ___________________________________________________________ n. __________ Codice fiscale ___________________________ in qualità di _______________________________ dell’impresa _____________________________________________________________________ con sede in ________________________________________________________ CAP _________ indirizzo ___________________________________________________________ n. __________ codice fiscale _________________________________ Partita IVA _________________________

consapevole delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 s.m.i. «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa» per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate

DICHIARA

[CROCIARE LE DICHIARAZIONI DI INTERESSE]

 di avere preso visione dell’avviso d’asta, delle condizioni di pagamento da effettuarsi prima dell’atto di compravendita che dovrà essere stipulato entro 60 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione:

 di avere piena conoscenza dello stato di fatto e di diritto in cui si trova l’immobile;

 l’iscrizione al registro imprese tenuto dalla C.C.I.A.A. di ____________________________ __________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________

[L’attestazione del possesso del requisito dovrà indicare:

— il numero d’iscrizione al Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A., la sede della C.C.I.A.A., la descrizione dell’attività risultante dal registro; in alternativa il numero di iscrizione ad analogo registro di altro Stato membro U.E; nel caso il numero di iscrizione all’Albo Nazionale degli enti cooperativi: la data di iscrizione, la forma giuridica, la durata della ditta/data termine;

— i dati identificativi (anagrafici e di residenza) relativi a tutti i soggetti in possesso della legale rappresentanza (soci, amministratori) e dei direttori tecnici dell’impresa concorrente al momento della presentazione dell’offerta ed i dati relativi agli stessi soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara

 che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di amministrazione controllata o di concordato preventivo o nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;

 l'assenza di procedimenti pendenti per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 s.m.i.;

Cognome e nome, codice fiscale e carica

Luogo di nascita

Data di nascita

Comune di residenza ed indirizzo

— di tutti i soci e del/dei direttore/i tecnico/i se si tratta di società in nome collettivo o in accomandita semplice:

Cognome e nome, codice fiscale e carica

Luogo di nascita

Data di nascita

Comune di residenza ed indirizzo

— degli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e del/dei direttore/i tecnico/i, nel caso si Società di qualsiasi altro tipo o di Consorzio, o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci:

Cognome e nome, codice fiscale e carica

Luogo di nascita

Data di nascita

Comune di residenza ed indirizzo

 che non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno alla Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale ovvero sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva CE 2004/18 nei confronti:

— del titolare e del /dei direttore/i tecnico/i, se si tratta di impresa individuale:

Cognome e nome, codice fiscale e carica

Luogo di nascita

Data di nascita

Comune di residenza ed indirizzo

— di tutti i soci e del/dei direttore/i tecnico/i se si tratta di società in nome collettivo o in accomandita semplice:

Cognome e nome, codice fiscale e carica

Luogo di nascita

Data di nascita

Comune di residenza ed indirizzo

— degli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e del/dei direttore/i tecnico/i, nel caso si Società di qualsiasi altro tipo o di Consorzio, o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci:

Cognome e nome, codice fiscale e carica

Luogo di nascita

Data di nascita

Comune di residenza ed indirizzo

— dei soggetti cessati dalla carica nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando, qualora l’impresa non dimostri che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata:

Cognome e nome, codice fiscale e carica

Luogo di nascita

Data di nascita

Comune di residenza ed indirizzo

L'esclusione e il divieto in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima;

 che nei confronti dell’impresa non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’articolo 9 — comma 2, lettera c) — del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione.

…………………………………., …..……………………..

[Luogo] [Data]

……………………………………

[Firma leggibile]

Alla presente dichiarazione deve essere allegata copia di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.

 

Marca da bollo €. 16,00

 

Allegato C

 

 

OFFERTA ECONOMICA

 

 

Oggetto: Avviso di asta pubblica per la vendita di immobili comunali.

Il/La sottoscritto/a ____________________________________________________________ nato/a a ___________________________________________________ il ___________________ residente in _______________________________________________________ CAP _________ indirizzo ___________________________________________________________ n. __________ Codice fiscale ___________________________ [se in rappresentanza di impresa] in qualità di _____________________________ dell’impresa _________________________________________ con sede in ________________________________________________________ CAP _________ indirizzo ___________________________________________________________ n. __________ codice fiscale _________________________________ Partita IVA _________________________

si impegna irrevocabilmente, con questa offerta, ad acquistare gli immobili comunali di cui al lotto numero ___________ per un prezzo a corpo di € ___________________________ (euro _______________________________________________________________________________), che verrà pagato nei termini e con le modalità indicate nell’avviso di asta pubblica.

…………………………………., …..……………………..

[Luogo] [Data]

……………………………………

[Firma leggibile]


 

COMUNE   DI   ORVINIO

Provincia di Rieti

CAP 02035 Via Nuova n° 10 Telefono 0765/92007 Fax 0765/9430885

Codice Fiscale e Partita IVA 00109530576

comune Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Situato a 840 metri s.l.m., è il più alto centro abitato del Parco dei Monti Lucretili. Sorge su di un colle attorno al suo imponente Castello appartenente al Casato dei Marchesi Malvezzi Campeggi. Il borgo medievale, da cui si accede attraverso il grande arco che si affaccia sulla SS 314 Licinese, conserva ancora il suo antico fascino. L’origine dell’antica ORVINIUM viene fatta risalire al periodo in cui i Siculi conquistarono la sabina. L’antica città di Orvinium (di cui Dionisio di Alicarnasso cantava le lodi) fu completamente distrutta prima dell’anno mille. Successivamente prese il nome di “Canemortem” che conservò fino al 1863.

 

 

 

 

 

Per molti secoli rimase sotto il dominio dei monaci Benedettini di Santa Maria del Piano, nel XVI secolo divenne prima feudo della famiglia Orsini e poi della famiglia ducale dei Muti. Dopo il 1625 passò al casato dei Borghese. Nell’800 Orvinio fece parte dello Stato Pontificio e fu sede di Governo e residenza del Governatore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 



 

 

 

 

 

 

 

 

 




 






 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 


Al Responsabile della Prevenzione


della Corruzione e della Trasparenza


e dell’Integrità del Comune di Orvinio


email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



OGGETTO: proposte, integrazioni ed osservazioni per l'aggiornamento:


  • del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019
  • del Piano triennale Trasparenza ed Integrità 2017-2019


il/la sottoscritto/a......................................................................................................................... nato/a a..................................................................... il............................................................... in qualità di................................................................................................................................ in rappresentanza di ….........................................................................................................(*) con sede in.............................................................................................................................. telefono ..................................................indirizzo email …................................................


visti:


  • il Piano triennale della Prevenzione della Corruzione del Comune di Orvinio attualmente in vigore;
  • il Programma triennale della Trasparenza ed Integrità del Comune di Orvinio attualmente in vigore;


propone le seguenti modifiche e/o integrazioni e/o osservazioni: …............................................................................................................................................................ ….................................................................................................................................................. ...................................................................................................................................................... .................................................................................................................................................................................. ….................................................................................................................................................. ......................................................................................................................................................................... ….................................................................................................................................................. ......................................................................................................................................................................... …................................................................................................................................................... ..................................... (per ogni proposta indicare chiaramente le motivazioni)


Data______________


FIRMA ______________________________________


(*) organizzazioni sindacali, associazioni di consumatori ed utenti, organizzazioni di categoria ecc.






INFORMATIVA PRIVACY


In riferimento alle informazioni raccolte con il presente procedimento, si comunica quanto segue:



Finalità e modalità di trattamento dei dati: i dati raccolti sono finalizzati all'istruttoria dei procedimenti di cui al presente avviso per l'aggiornamento del PTPC e del PTTI e saranno trattati, manualmente e mediante sistemi informatici, al fine di poter garantire la sicurezza e riservatezza dei dati medesimi;


Natura del conferimento dei dati: il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio;



Conseguenze del rifiuto a fornire i dati: in caso di rifiuto a fornire i dati, le proposte, le integrazioni od osservazioni fornite con la partecipazione alla presente consultazione verranno escluse;



Categorie di soggetti ai quali possono essere comunicati i dati o che possono venirne a conoscenza: i dati conferiti possono essere trattati dal Responsabile della prevenzione della corruzione e della Trasparenza e Integrità nella misura strettamente necessaria al perseguimento dei fini istituzionali, ai sensi dell'art. 18 D. Lgs. 196/2003, comunicati ad altri soggetti pubblici nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 18, 19, 20, 21 e 22 del medesimo Decreto;



Titolare e responsabile del trattamento dei dati: il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Orvinio.



Diritti dell'interessato: in ogni momento l'interessato può esercitare i suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art. 7 D. Lgs. 196/2003 che riconosce il diritto di poter accedere alle proprie informazioni e di conoscere le finalità, le modalità e la logica del trattamento,di poter richiedere la cancellazione, il blocco o la trasformazione in forma anonima dei dati trattati in violazione alla Legge, di opporsi al trattamento per motivi legittimi, di chiedere l'aggiornamento, l'integrazione dei dati trattati. Per l'esercizio dei diritti previsti all'art. 7 l'interessato dovrà rivolgere richiesta scritta al Comune di Orvinio.

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Ottobre 2017 11:37